Assassinio di Abramo Lincoln, Currier & Ives, 1865, Biblioteca del Congresso USA

ABRAMO LINCOLN DI ANTONIO AGRESTI

“Scoccano certe ore, nella giornata dei popoli, che sono come il riassunto dei tempi che le precedettero; che sembrano essere il punto culminante d’un periodo ed al momento stesso il primo istante di un’êra nuova. Sono ore crepuscolari di angoscia e di gioia; tramonto ed alba ad un tempo. È in quelle epoche che si svolgono i grandi fatti della storia; i popoli sono allora ad un bivio della loro via di fatti nei secoli. Sembra, allora, che un’opera di riconquista e di risarcimento, una grande opera di giustizia si compia; sopratutto di giustizia. Sono lunghi antichi anni di martirio che vengono ad esigere la loro glorificazione; sono ombre di dimenticati – sovente di vilipese vittime – che tornano a chiedere il posto che loro spetta nel mondo; …”

IL LIBRO

Abramo Lincoln fu il 16.mo presidente degli Stati Uniti. Era un avvocato che dedicò la sua vita alla politica militando nel Partito Repubblicano. Abolì la schiavitù diffusissima negli stati del sud dove i neri d’America venivano impiegati come manodopera a bassissimo costo in agricoltura. Un’intera e florida economia si reggeva sul regime schiavistico. La Proclamazione dell’Emancipazione emanata da Lincoln nel 1863 provocò la guerra di secessione degli stati del sud, dove l’affrancamento degli schiavi stava distruggendo l’economia rurale degli stessi. Il sistema industriale degli stati del nord, al contrario, si avvantaggiò dell’abolizione della schiavitù, poiché tantissimi ex schiavi si trasferirono in quegli stati dove trovarono condizioni migliori e lavoro nelle fabbriche. Il 14 aprile del 1865 il presidente fu ucciso in teatro mentre assisteva alla commedia “Our American Cousin”, colpito a morte da un colpo di pistola sparato dall’attore John Wilkes Booth.

L’AUTORE

Antonio Agresti nato a Firenze nel 1866 e deceduto nel 1927 fu il traduttore di numerose opere dalla lingua inglese. Si dedicò allo studio della storia americana e scrisse la biografia del presidente degli Stati Uniti che abolì la schiavitù: Abramo Lincoln.

SCARICA L’EBOOK DAL SITO LIBERLIBER.IT

(Immagine in alto: Assassinio di Abramo Lincoln, Currier & Ives, 1865, Biblioteca del Congresso USA)