Copertina I leoni di Sicilia di Stefania Auci, Editrice Nord, 2019

I LEONI DI SICILIA

EDITRICE NORD, 2019: “I LEONI DI SICILIA. La saga dei Florio” Di Stefania Auci.

“Ignazio gli indica un grosso vaso dietro di lui, Paolo capisce. Un cucchiaio di corteccia scura finisce nel mortaio. Lei sbircia con sospetto Ignazio. «Soccu è ‘sta cosa?» Si chiama cortice. È una corteccia di un albero del Perù, l’albero della china, e serve per togliere la febbre», spiega Paolo con pazienza. Ma la donna è preoccupata, infila le mani in tasca. Ignazio sente il tintinnio dei grani e dei tarì che vengono contati. «Per stavolta non lo pagate. Statevi tranquilla», dice infine. Lei quasi non ci crede. Prende i soldi, li mette sul bancone. «Ma l’autri…» Paolo le mette una mano sul braccio. «Gli altri sono gli altri e fanno quello che vogliono. Noi siamo i Florio.» È così che inizia tutto.”

La vicenda della famiglia Florio, narrata mirabilmente sotto forma di romanzo, dall’autrice Stefania Auci, procede di pari passo con la storia dell’ottocento palermitano e siciliano. I Florio, da piccoli mercanti che si trasferiscono dalla Calabria a Palermo in seguito allo spaventoso terremoto del 1783 che squassa la loro terra, creano un vero e proprio impero. Diffondono nel mondo il vino Marsala, fino ad allora un prodotto consumato localmente. Creano le tonnare più importanti di Sicilia, inventando il metodo di conservazione del tonno sott’olio nel barattolo di latta. Mettono insieme la più grande flotta mercantile italiana, che viene nazionalizzata durante il ventennio fascista prendendo il nome di “Tirrenia”. Vincenzo Florio è un appassionato di auto. È il creatore e organizzatore della Targa Florio. Una corsa automobilistica che si dipana sulle stradine della Sicilia.

Stefania Auci, siciliana, è scrittrice e insegnante. La sua prima pubblicazione “Florence” è stata editata da Baldini e Castoldi nel 2016. Nel 2017 ha scritto “La cattiva scuola” con la collega Francesca Maccani. La scrittura dell’ultimo romanzo “I leoni di Sicilia”, che sta riscuotendo un grande successo tra il pubblico e la critica, è il risultato di accanite e certosine ricerche sui vari componenti della dinastia dei Florio, la cui ultima esponente, Giulia Florio, si è spenta a Roma nel 1989.