Copertina Bonaparte

NAPOLEONE E I SUOI FRATELLI

AMAZON.ITI BONAPARTE. UNA STORIA QUASI ITALIANA di Silvano Napolitano.

“Camillo, Paolina e il suo figlioletto Dermide si trasferiscono a Roma nel maestoso palazzo Borghese, tra via di Ripetta e piazza Borghese. Paolina, abbagliata dalla grandiosità del palazzo e del vicino parco di Villa Borghese, non tarda a organizzare ricevimenti e feste, a cui partecipa tutta la nobiltà romana. Naturalmente numerosi giovani e meno giovani romani devono pagare il loro tributo alla bellezza di Paolina. La generosità della principessa Borghese diventa proverbiale. Si dice di lei che è tanto democratica che a volte fa l’amore persino con il marito. Nonostante ciò la Bonaparte si aliena le simpatie dei romani poiché, volendo rinnovare i giardini di Villa Borghese, impedisce il libero accesso in gran parte del parco. I romani avevano da secoli il privilegio di poter passeggiare liberamente nei viali di Villa Borghese.”

Una modesta famiglia corsa d’origine italiana, Bonaparte, riuscì in pochi anni a raggiungere apici di potenza che hanno pochi riscontri nella storia. Il suo maggiore rappresentante, Napoleone, riunì quasi tutta l’Europa sotto il vessillo dell’Impero Francese. La storia dei Bonaparte si incrociò con le vicende italiane dell’Ottocento, dalle prime repubbliche “sorelle” nate dopo l’invasione francese di inizio secolo fino all’unificazione dell’Italia incoraggiata da Napoleone III. Dopo la sconfitta di Waterloo molti esponenti della famiglia Bonaparte si rifugiarono in Italia, in ossequio alla loro origine, alla loro lingua madre e ai legami con l’Italia che si erano consolidati nel tempo. Alcuni esponenti della stessa non rinunciarono a operare per un ritorno del giovane Napoleone II, figlio di Napoleone, trattenuto a Vienna in una quasi prigionia dorata, sul trono imperiale a Parigi. Infine fu Luigi Napoleone ha riprendere il potere in Francia ottenendo la proclamazione a imperatore dei francesi con il nome di Napoleone III.

Il libro ripercorre la storia della famiglia Bonaparte a partire dalle sue remote origini toscane, passando per le vicende della rivoluzione francese e la nomina a imperatore del suo più famoso esponente. Narra il declino della famiglia dopo la sconfitta di Waterloo e la riscossa ad opera di Napoleone III. La fine ingloriosa dopo la sconfitta nella guerra franco-prussiana.

 Silvano Napolitano ha pubblicato nel 2017 il volume “Napoli al tempo di …”, dove sono narrate vicende e personaggi della storia antica e recente di Napoli, il cui seguito si ritrova in “Novecento. Napoli e napoletani del XX secolo”. Inoltre ha pubblicato “Garibaldi a Napoli”, nel  quale  ha  curato  la traduzione del volume “Naples sous Garibaldi” di Louise Colet, e la redazione delle  biografie dell’autrice francese e di  Giuseppe  Garibaldi.