Copertina di Olivia Denaro di Viola Ardone, Editrice Einaudi

OLIVIA DENARO

EINAUDI 2021 – Stile Libero Big: “OLIVIA DENARO” di Viola Ardone

È il 1960. Ci troviamo in un paesino della Sicilia. Olivia è una ragazzina che non vorrebbe crescere. Non vorrebbe diventare donna e, come le ha spiegato la madre, non vorrebbe avere il “marchese”. È consapevole che da quel momento avrebbe perduto gran parte della sua libertà per difendersi dai maschi. La madre non fa che ricordarle in ogni momento che “la femmina è una brocca: chi la rompe se la piglia”. A Olivia piace studiare. Impara parole nuove e strane. Il suo quaderno è pieno di piccoli ritratti di volti di attrici. A cinema non ci va mai. Secondo la madre i film fanno venire i grilli per la testa. Il “marchese” le è venuto e anche lei diventa vittima di una violenza sessuale. Ma Olivia è forte e rifiuta il matrimonio riparatore. Il padre, uomo silenzioso e affettuoso con quella figlia così decisa, l’appoggia.

Con questo libro, come con il precedente “Il treno dei bambini”, Viola Ardone trasforma la storia in romanzo. In questo caso la storia è quella rappresentata dal rifiuto alle nozze riparatrici della ragazza di Alcamo Franca Viola. Fu una vicenda che nel 1965 cambiò la consapevolezza della società nei confronti della violenza sessuale. La ribellione di Franca Viola diede inizio a un percorso che portò, nel 1982, all’abrogazione dell’art. 544 del codice penale. Lo stupro da quel momento fu considerato un reato contro la persona e non contro la morale. 

Viola Ardone, napoletana del Rione Alto al Vomero, è insegnante di italiano e latino in un liceo della periferia partenopea. Ha collaborato con diverse case editrici e ha già pubblicato “La ricetta del cuore in subbuglio” e “Una rivoluzione sentimentale”, editi entrambi da Salani. Con Einaudi ha pubblicato “Il treno dei bambini” che ha riscosso un grande successo di critica e di vendite.