Copertina Racconti di Capri 2

RACCONTI DA CAPRI

AMAZON.ITGIUNTIALPUNTO.IT “RACCONTI DA CAPRI” di Silvano Napolitano

Nel 1910 decide di trasferirsi a Capri, con il motivo, vero o presunto, di curare le sue malattie in una località dal clima mite. È semplicemente ansiosa di raggiungere il suo amato medico. La regina Vittoria viene accolta sull’isola con tutti gli onori e con la banda municipale schierata a riceverla. Prende alloggio all’Hotel Eden Paradiso di Anacapri, poco distante da Villa San Michele. Ogni giorno si reca a Villa San Michele dal suo amico Axel, il quale ha sistemato la moglie e i due figli in un’ampia villa, The Stone Court, adagiata sulla riva del lago Siljan, nella Svezia centrale. Insieme trascorrono le mattinate facendo passeggiate lungo viottoli di campagna alla scoperta di bellezze naturali, facendo attenzione alla fauna presente sull’isola. I due sono appassionati naturalisti, amanti di flora e fauna. Nei pomeriggi ricevono gli amici presenti di volta in volta a Capri. Pittori, scrittori, politici, nobili, teste coronate si soffermano sulle terrazze panoramiche di Villa San Michele. Vittoria, esperta musicista, allieta gli ospiti suonando il pianoforte che si trova nello studio soggiorno dislocato nell’antica cappella, attorno alla quale sorge la villa.

Questo libro presenta una raccolta di piccole e grandi storie che hanno riguardato l’Isola Azzurra. Inizia con una breve storia di Capri, dalle colonie greche alle vicende della seconda guerra mondiale dove l’isola fu prima in Italia a essere liberata dai tedeschi per merito di un piccolo drappello dell’esercito e una minuscola flotta di MAS. Prosegue con la guerra di Gioacchino Murat contro gli inglesi per liberare l’isola che gli stessi avevano proditoriamente occupata. Poi c’è il racconto della scoperta della Grotta Azzurra fatta dal poeta prussiano August Kopisch. Continua con la vicenda di Friedrich Krupp, le accuse della stampa contro l’industriale e il suo suicidio. Si conclude con le storie di Axel Munthe, con villa San Michele testimone del suo amore per la regina Vittoria di Svezia, e di Edda Ciano, con le sue estati trascorse sull’isola.

Silvano Napolitano ha pubblicato i volumi “Napoli al tempo di …” e “Novecento”, dove sono narrate vicende e personaggi della storia di Napoli dalla fondazione della città fino ai primi anni del terzo millennio. Inoltre ha pubblicato “I Bonaparte. Una storia quasi italiana”, che descrive le vicende dei componenti della famiglia Bonaparte prima e dopo la sconfitta di Napoleone a Waterloo. Nel volume “Garibaldi a Napoli” ha curato la traduzione del libro di Louise Colet “Naples sous Garibaldi” e ha redatto le biografie della scrittrice francese e di Giuseppe Garibaldi.